Filettino: un evento tanto unico quanto raro

di Paolo Ottaviani

La comunità di Filettino è pronta a ricevere il Corpo di San Bernardino da Siena, cosa ben diversa dalle “reliquie” ovvero, frammenti di ossa, vestiti ecc. Una bara di due metri e venti di lunghezza, in vetro blindato, contenente i resti mortali del frate che veste il saio francescano, tanto conosciuto in Italia nel 1400 per aver efficacemente combattuto mali attualissimi quali ad esempio lo strozzinaggio e l’usura. ma anche nella letteratura italiana, per aver lasciato numerosi scritti in “lingua volgare”, la futura lingua ITALIANA: San Bernardino da Siena che nacque a Massa Marittima città in provincia di Grosseto, non molto lontana da Siena, (ecco perché…..da Siena). Di fatto però non tutti sanno che il Corpo del Protettore di Filettino è, anzi, era, custodito a L’Aquila dove era stata edificata in suo onore una bellissima, grande Basilica, resa purtroppo inagibile dal disastroso terremoto del 6 aprile 2009. Per forza maggiore, insieme a molti aquilani, anche San Bernardino da Siena, è stato costretto a lasciare temporaneamente la sua città adottiva per essere “sfollato” altrove in attesa della ricostruzione della “sua casa”. Filettino, da oltre 5 anni, si sta preparando all’evento dell’accoglienza in paese del Corpo del Santo; un episodio che non trova similitudini nella storia del paese. Mai il feretro di un Santo è stato traslato a Filettino! La Parrocchia del paesello, peraltro è stata la capofila tra le comunità parrocchiali del centro Italia, per aver promosso da diversi anni, la sollecitazione della peregrinatio del corpo del Santo Protettore. Una iniziativa del Consiglio Pastorale Parrocchiale che appena qualche anno fa, sapeva di utopia e che è stata perfino snobbata da molti scettici increduli, e che oggi, finalmente trova un risvolto reale. Il primo passo verso la peregrinatio è stato il sostegno economico e burocratico del nostro caro Vescovo di Anagni – Alatri: Mons. Lorenzo Loppa che insieme alla Comunità di Filettino ha caldeggiato e creduto subito alla fattibilità dell’iniziativa; molte altre Istituzioni hanno poi patrocinato l’evento: la Presidente della Giunta Regionale del Lazio, ha elargito un cospicuo finanziamento; la Parrocchia di Filettino ed il Comune hanno fatto altrettanto; un indispensabile supporto logistico e tecnico è stato offerto dall’Ispettorato Generale del Corpo Forestale dello Stato che ha ritenuto opportuno partecipare attivamente alla traslazione del Santo portando così a conclusione tutto il lavoro svolto dalla Forestale (antisciacallaggio, presidio delle tendopoli, supporto agli sfollati ecc) in occasione del tremendo sisma che ha colpito l’Abruzzo. La Forestale sarà presente a Filettino in pompa magna: il santo arriverà a bordo dell’elicottero CFS AB 412, sarà scortato dal Reparto a Cavallo e dalla Banda Nazionale della Forestale. Non è mancato quindi il patrocinio ed il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e la collaborazione della Federazione Volontari Radio Soccorso di Filettino e del Comitato Organizzatore filettinese che sta stilando il programma civile. L’evento è ampiamente pubblicizzato in tutto il nord della Ciociaria, e su tutti i siti internet di Filettino; anche il sito dei Frati Minori della Provincia Romana ha dato ampio spazio all’evento, nonché il noto sito www.laziofeste.it che pubblica tutti gli eventi regionali. Domenica 25 luglio inoltre andrà in onda la s. messa domenicale in diretta su RAI UNO da L’Aquila; è stato assicurato al Consiglio Pastorale che durante la trasmissione verrà annunciata agli ascoltatori l’inizio della Peregrinatio del Corpo di S. Bernardino da Siena che proprio nel pomeriggio di quel giorno raggiungerà Filettino per permanervi 20 giorni. L’accoglienza del Santo a Filettino vedrà la partecipazione del Cardinale Canizares Llovera, Prefetto della Congregazione Vaticana per il Culto Divino e Disciplina dei Sacramenti, già Primate della Chiesa di Spagna, di illustri onorevoli deputati e senatori della Repubblica Italiana, delle massime Autorità del territorio. Nei giorni seguenti le altre Solennità vedranno la partecipazione del Vescovo Diocesano Mons. Lorenzo LOPPA; del Patriarca Latino di Gerusalemme Sua Beatitudine Michel Sabbah (verrà apposta dall’Israele); del sottosegretario della Conferenza Episcopale Italiana Mons. Pompili, del Prof. Gambero ( Docente di Mariologia che terrà una Lectio Magistralis); del Cardinale Arciv. Metropolita Emerito di Firenze Silvano Piovanelli. Un programma molto nutrito a cui sarà difficile rinunciare.

AllegatoDimensione
Il trigramma di San Bernardino99.66 KB