Ultimate le formalità per la Peregrinatio di San Bernardino

di Paolo Ottaviani – segretario C.P.P.

Con la riunione tenutasi domenica 30 maggio 2010 a L’Aquila, è terminato il lungo iter burocratico per la preparazione della Peregrinatio del Corpo di San Bernardino da Siena. Il nostro Santo Patrono, ricordiamo, PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA, sarà nel nostro paese, con le sue sacre spoglie mortali. UN EVENTO UNICO che non abbiamo idea se e quando si ripeterà nei prossimi secoli. Un’accoglienza calorosa e familiare è stata riservata dall’infaticabile Padre Quirino Salomone, Rettore della Basilica di San Bernardino da Siena di L’Aquila, ai rappresentanti delle Comunità Parrocchiali intervenute alla riunione. Per Filettino c’era Paolo Ottaviani e Maria Carmela Tardiola (del Direttivo del Consiglio Pastorale Parrocchiale di Filettino), erano presenti anche i rappresentanti di Vinchiaturo (CB) e Bernalda (MT). Non essendo possibile radunarci presso la Basilica del Santo nel centro storico del capoluogo abruzzese, poiché inagibile a seguito del disastroso sisma del 6 aprile 2009, siamo stati accolti nei nuovissimi, belli e confortevoli locali attigui alla nuova basilica di San Bernardino da Siena, costruita in tempi record in Piazza d’Armi a L’Aquila. Accanto alla “casa di Dio”, è stata realizzata la Mensa dei Poveri, una struttura necessaria, che ha sostituito la precedente, anch’essa distrutta dal terremoto, e che accoglie, ogni giorno decine e decine di persone che hanno bisogno di un piatto di pasta. Una iniziativa lodevole che riscuote consensi ed apprezzamenti da ogni parte. Singolare la dinamicità di Padre Quirino, onnipresente nel sovrintendere ad ogni attività; lo abbiamo visto in chiesa nelle celebrazioni liturgiche, a mensa con i poveri, a colloquio con le persone; insomma un infaticabile degno figlio di San Francesco. Abbiamo pranzato nella mensa dei poveri, ed abbiamo apprezzato ancor di più il tutto, potendo testimoniare di persona che le offerte raccolte dalla nostra Parrocchia in occasione del terremoto d’Abruzzo, hanno veramente rispecchiato le nostre aspettative, visto che sono state impiegate nelle opere di bene, promosse, patrocinate e volute fortemente da San Bernardino da Siena.

 

 

All'articolo, su richiesto dello stesso Paolo Ottaviani, alleghiamo la locandina affissa per le vie del Paese per la raccolta di offerte pro ricostruzione della Basilica di San Bernardino da Siena.

 

AllegatoDimensione
La locandina in formato PDF32.69 KB