Eletto il nuovo Consiglio Pastorale in carica per il quinquennio 2009-2014

dalla PARROCCHIA di Filettino

Con le elezioni pubbliche che hanno avuto luogo a Filettino sabato 21 e domenica 22 novembre, la Comunità Parrocchiale del paese più alto del Lazio, ha eletto i componenti del nuovo Consiglio Pastorale Parrocchiale, ovvero il Senato che coadiuva il Parroco, come previsto dal Codice di Diritto Canonico e dallo Statuto Diocesano. Tredici persone, compreso il Parroco, lavoreranno per il bene della parrocchia nel prossimo quinquennio 2009-2014. Gli eletti dalla Comunità Parrocchiale sono stati: Paolo Ottaviani, Maria Carmela Tardiola, Maria Giacomini, Pina Pesci, Palma Ciuffetti, Sergio Ciuffetti, Anna Valentini; gli altri consiglieri nominati direttamente dal Parroco sono: Maria Grazia Ottaviani, Egidio Valenti, Teresa Consalvi, Nicoletta Tardiola, Emanuela Conti. Questi ultimi, rappresentano altre realtà vive del paese, ovvero, fanno parte del Centro Anziani, della Legione di Maria, del Coro Monte Viglio, dell’Azione Cattolica. Ecco quindi che in ottemperanza alle disposizioni canoniche, il nuovo consiglio pastorale parrocchiale di Filettino, andrà a rappresentare il più possibile tutte le realtà del paese. Per quanto riguarda l’età dei nuovi consiglieri, escludendo il Presidente: Mons. Alessandro De Sanctis, che tra un mese compirà 91 anni, il consigliere più anziano ha 73 anni, il più giovane 35. Buona parte dei consiglieri del nuovo consiglio pastorale , sono stati riconfermati a pieni voti, per il secondo mandato,ciò sta a significare che il lavoro svolto negli ultimi 5 anni, ha soddisfatto le aspettative dei filettinesi; qualcuno, con un tocco di humor simpatico, si è espresso dicendo che sarebbero anche ottimi e sicuri consiglieri per il governo del Comune. Non ci sarebbe da scherzarci troppo, in un paese con meno di 500 votanti! Sabato prossimo è previsto l’insediamento del nuovo Consiglio Pastorale che si troverà da subito ad affrontare il grandioso progetto che vedrà arrivare a Filettino il Corpo di San Bernardino da Siena; il Santo definito oggi “terremotato” che a causa del disastroso terremoto d’Abruzzo del 6 aprile u.s. è stato traslato temporaneamente in altra località dalla sua Basilica di L’Aquila e che a fine luglio 2010, verrà trasferito a Filettino di cui è Protettore, per la venerazione dei fedeli che accorreranno da ogni parte d’Italia. Un’idea questa portata avanti negli anni, anche con fatica, dal consiglio pastorale parrocchiale, conosciuto ed apprezzato nella Diocesi di Anagni-Alatri, essendo un organismo tra i più dinamici e funzionanti. Le riunioni infatti, sono mensili, e accanto alla spiccata attività spirituale, è intuibile che le proposte avanzate dai consiglieri, trovano riscontro nell’attuazione di fatti concreti.