La notte di natale Monsignor Angelo AMATI presiederà la santa messa solenne.

di Paolo Ottaviani – segretario C.P.P. 

La notte di Natale, a Filettino è quantomai suggestiva e singolare. Ogni anno, puntualmente si verifica e si “percepisce” un’atmosfera particolare. Una notte ammantata da un’aria di misticismo e di atmosfera di pace, serenità, e fratellanza. Sarà da una parte il freddo pungente che solitamente accompagna la notte in cui è nato il Salvatore, saranno le scintille ed il calore misto al vento del fuoco mattutino che viene acceso in piazza Giuditta Tavani Arquati, e che di sovente si imette nell’Arco del Mercato fino a raggiungere il piazzale della Parrocchia ( a mò di caminetto)  all’ingresso del centro storico del paese, fatto stà, che il tutto, dona un tocco unico al nostro Filettino che diventa di per sé’ un vero Presepe!
Un tempo, anche davanti alla chiesa parrocchiale, veniva acceso un fuoco, che ardeva un 3 – 4 ore, e che serviva per far riscaldare coloro che partecipavano alla veglia della notte santa, e quindi alla solenne santa messa della Natività; ( da qualche anno purtroppo, questa bella tradizione è scomparsa – mi sembra di ricordare proprio da  quando a causa dell’età avanzata, il mio compianto nonno Fernando  aiutato da  qualche giovane chierichetto, non hanno più di racimolato quella poca  legna che veniva portata su a Piazza S. Maria Assunta -permettetemi la parentesi). La tradizione comunque continua in paese, dove in piazza Arquati, nel pomeriggio del 24 dicembre, viene acceso il TRADIZIONALE FUOCO DI NATALE che brucia ininterrottamente decine e decine di quintali di legna – giorno e notte - fino al giorno 6 gennaio seguente. Una bellissima tradizione a cui nessun filettinesi vuole rinunciare. Anzi, da pochi anni, un fuoco viene acceso anche in un angolo di piazza Caraffa. E’ inevitabile che in talune serate, giovani con la chitarra, avventurieri con le castagne o con le salsicce, si mettano ad arrostire il cibo ed a consumarlo direttamente accanto al grande fuoco; c’è chi si mette a cantare, a raccontare, a scherzare…. Tutto questo, per rimarcare, come la notte di Natale a Filettino, inizi con uno spirito diverso dalle altre parti. Ecco allora che i filettinesi, ma anche moltissimi turisti che vengono appositamente nel nostro paese per trascorrere le feste natalizie, poco prima della mezzanotte, si rechino in massa a partecipare alla Messa della NOTTE SANTA. Come ormai bella consuetudine da qualche anno, anche quest’anno avremo l’onore di avere come celebrante principale, la notte di Natale, Monsignor Angelo AMATI, Vicario Giudiziale Aggiunto del Tribunale di Appello del Vicariato di Roma nonché Vicario Giudiziale del Tribunale Ecclesiastico della nostra Diocesi di Anagni-Alatri; un sacerdote molto stimato, preparato, che ospitiamo sempre con tanto piacere. Mons. Alessandro DE SANCTIS, Arciprete Parroco di Filettino ed il Coro Monte Viglio, animeranno la sacra liturgia. Il 26 dicembre, in serata, in Parrocchia avrà luogo il TRADIZIONALE CONCERTO DI NATALE dell’Associazione Culturale CORO MONTE VIGLIO di Filettino, diretto dalla Professoressa Giuseppina Antonucci. Sarà, come bella consuetudine, anche un omaggio per Don Alessandro, che proprio quel giorno compirà i suoi 91 anni.!