14.06.2009: Celebrato solennemente il Corpus Domini

di Paolo Ottaviani – Segretario C.P.P.

Domenica 14 giugno, come vuole la tradizione, si è svolta a Filettino la solenne celebrazione del “Corpus Domini” (Corpo e Sangue di Cristo). Una solennità che  nella Chiesa Cattolica universale, affonda le radici al 1261, quando il Papa Urbano IV con la bolla “Transiturus” ne dispose la celebrazione in tutto il mondo. (un tempo  il giorno fissato per tale festa era la “feria quinta” ossia il giovedì dopo l’ottava di Pentecoste, oggi spostata alla domenica dopo la Santissima Trinità.)
E’ ormai qualche anno che a Filettino, la tradizionale infiorata all’inizio di Via Antonio Arquati (in piazza)  che viene realizzata dalla Parrocchia e direttamente dal novantunenne Parroco del paese: Mons. Alessandro De Sanctis, che si avvale di validi collaboratori, vede l’affiancamento nell’altra piazza del paese: Piazza Arcangelo Caraffa (Tre Cannelle) di un’altra altrettanto bella infiorata, realizzata dai commercianti che gravitano l’ intorno. L’ideatrice è la consigliera del Consiglio Pastorale Pina Pesci. Purtroppo, altra bella infiorata che veniva realizzata in Piazza IX marzo, sempre a Filettino, è ormai estinta, poiché ormai poche sono le persone che popolano il paese “vecchio”. Sul sito del Comune di Filettino si può vedere l’ultima infiorata a Piazza IX Marzo realizzata da Laura Giacomini e Paolo Ottaviani diversi anni fa. Una infinità di colori variopinti hanno caratterizzato le due belle infiorate di Filettino di questa fine primavera del 2009. In Piazza Arquati abbiamo visto all’opera con Don Alessandro: Nando Olini, Valerio Bianchi, Martina Olini, Giovanni Pontesilli, Adelmo Olini; hanno collaborato alla raccolta dei fiori: Checco Ottaviani, Maria Giacomini, Maria Grazia Ottaviani, Dina Pontesilli, Mimma Martometti, Egidio Valenti, Palma Ciuffetti, Angela Olini, Mimma Ottaviani, Dina Ferelli ed altre persone del paese. E’ stata realizzata una bella infiorata con in primo piano il Calice con l’Ostia.  In piazza Caraffa abbiamo visto operare sotto il coordinamento di Pina Pesci: Mario Martometti, Sonia Pesci, Giorgia Martometti, Antonio Santucci, Francesca Ottaviani, ed altri collaboratori. E’ stata realizzata una bella infiorata avente come tema principale la realizzazione del sole con incise le iniziali IHS e con la scritta “Manifestavi Nomen Tuum Hominibus”, un motto tanto caro al nostro Protettore San Bernardino da Siena, a cui gli artisti-fioristi hanno voluto fare un omaggio nell’infiorata di quest’anno. Incoraggiante anche la partecipazione dei bambini: Pagetti del Santissimo Sacramento (bambini maschi con la fascia rossa o celeste, ed Angioletti con il vestitino rosa o celeste per le femminucce. La Banda “Città di Trevi nel Lazio” diretta dal Prof. Silverio Nardecchia ha allietato la solenne processione per le vie del paese. La processione con il SS. Sacramento è stata guidata dallo zelante Arciprete Parroco Prelato Mons. Alessandro De Sanctis e da Paolo Ottaviani  (Ministro Straordinario della S.Comunione della Parrocchia che lo ha aiutato nelle salite più  difficili del paese vecchio). Anche il comune era degnamente rappresentato con il Vice Sindaco Sante Cotoloni che indossava la fascia tricolore, il consigliere Milena Bianchini ed Ottavio Formiconi che portava il gonfalone del Comune. Presente al completo il Consiglio Pastorale Parrocchiale, l’Azione Cattolica e La Legione di Maria con i relativi foulard al collo. Molti i giovani del paese che si sono vestiti con gli abiti processionali (tunica bianca e mozzetta rossa). Tutto il paese era vestito a festa; drappi rossi sventolavano dalle finestre delle abitazioni, e tutti i negozi della strada principale erano vestiti a festa. Una cerimonia, bella, che ogni anno, lo diventa sempre di più- Grazie a tutti, per la partecipazione e per la buona riuscita della cerimonia.