19.05.2009 - L’Arcivescovo Mons. Piero Marini ha presieduto la festa patronale di Filettino

di Paolo Ottaviani – segretario C.P.P.

In una bella giornata quasi estiva, Filettino ha accolto Sua Eccellenza l’Arcivescovo Mons. Piero Marini, già Maestro delle Celebrazioni Liturgiche del venerabile Servo di Dio Giovanni Paolo II e di Sua Santità il Sommo Pontefice Benedetto XVI, attuale Presidente del Pontificio Consiglio per i Congressi Eucaristici Internazionali, una figura sicuramente nota a tutti e che ognuno ha potuto vedere in televisione, sempre vigile ed attento al fianco degli ultimi Papi e che il 19 maggio 2009 ha presieduto la messa solenne ed ha guidato la processione in onore del Protettore di Filettino, San Bernardino da Siena, che si è snodata per i caratteristici vicoli del nostro piccolo paese, dando lustro e maggiore solennità alla festa del Santo Patrono.

Ad accogliere l’arcivescovo in Piazza Caraffa, c’erano praticamente tutte le Autorità del comprensorio. Il Parroco Mons. De Sanctis ed il nostro caro vicario generale della Diocesi di Anagni – Alatri Mons. Alberto Ponzi, il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Filettino, il Capitano ed il Comandante della Stazione Carabinieri di Filettino, il Comandante ed il Vice della Stazione Forestale di Filettino, la Protezione Civile, tanti vigili urbani, le docenti ed i bambini delle scuole del paese, la Legione di Maria, il Coro Monte Viglio, il Consiglio Pastorale, l’Azione Cattolica, la Banda Città di Trevi nel Lazio, circa 15 sindaci con fascia e gonfalone, (tra cui, per la prima volta il Sindaco di Velletri) la rappresentanza del Parco Monti Simbruini, della Comunità Montana, della Provincia di Frosinone, la Guardia di Finanza di Fiuggi, la Confraternita della gemellata città di Capistrello (L’Aquila).

Un cielo sereno ed un clima insolitamente mite per il periodo, hanno allietato l’arrivo in paese delle Autorità che hanno potuto ammirare da un lato la lussureggiante vegetazione della faggeta che circonda il paese, lo scroscio delle acque che specie in questo periodo, con lo sciogliersi delle nevi, scendono copiose dai  costoni delle montagne, la coltre nevosa ancora presente in gran quantità soprattutto sul Monte Viglio (2156 m), baluardo del centro abitato di Filettino.

Uno scenario fantastico. Toccanti e singolari le parole dell’arcivescovo che ha incentrato l’omelia sul “Cammino di fede che ogni Cristiano è chiamato a compiere, seguendo l’esempio di San Bernardino da Siena”. 

Molto interessante anche l’intervento del Parroco di Filettino che non ha dimenticato di ricordare al termine della santa messa che tutti eravamo idealmente e spiritualmente vicini alle popolazioni colpite dal terremoto in Abruzzo, e  che uniti nella preghiera eravamo accanto all’Arcivescovo di L’Aquila Mons. Molinari ed ai nostri cari amici Frati Francescani della Basilica e del Convento di San Bernardino da Siena del capoluogo abruzzese, dove si conserva il corpo del nostro santo patrono.

Una festa patronale indimenticabile e bella.

AllegatoDimensione
L'arrivo di Mons. Marini186.48 KB
Per le vie del paese169.19 KB
In Parrocchia180.72 KB
Durante la processione168.03 KB
In sacrestia525.04 KB